Marco Santagata

Marco Santagata

Nato a Zocca (Modena) nel 1947, ha compiuto gli studi universitari a Pisa, come allievo ordinario e poi come perfezionando della Scuola Normale Superiore, laureandosi nel 1970 in Letteratura italiana. Nel 1976 ha insegnato come incaricato Filologia dantesca alla Facoltà di Lettere di Venezia; dal 1977 al 1980, ancora per incarico, ha insegnato Filologia umanistica alla Facoltà di Lettere di Pisa. Ordinario di Letteratura italiana nel 1980, dopo un triennio alla Facoltà di Magistero di Cagliari, dal 1984 insegna alla Facoltà di Lettere di Pisa. Dal 1984 al 1988 ne ha diretto l’Istituto di letteratura italiana; dal 1996 al 2000 è stato direttore del Dipartimento di Studi italianistici e membro del Consiglio di Presidenza del Collegio dei Direttori di Dipartimento dell’ateneo. Nel 1987-88 è stato Professeur Associé alla Sorbonne Nouvelle (Paris III); nel 1990 all’Università di Ginevra; dal 1994 al 1996 all’Università di Nancy II; nel 1998 è stato Visiting Professor alla UNMA di Città del Messico; nel biennio 2003-5 professore invitato all’Università di Ginevra. Nel 1985 è stato Fellow presso The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies “Villa I Tatti” di Firenze. E’ stato membro del Comitato scientifico dell’Istituto di Studi Rinascimentali di Ferrara; attualmente lo è di quelli del Centro di Studi sul Classicismo di San Gimignano, del Centre d’Études et de Recherches sur la Littérature italienne médiévale di Paris III e della Fondazione Giovanni Pascoli. Ha fondato e condiretto la “Rivista di Letteratura italiana” (1983-1995) e dal 1998 condirige la “Nuova Rivista di Letteratura italiana”. Fa parte del comitato di direzione della “Revue des Études Italiennes” e del “Romanistisches Jarbuch”, del comitato scientifico di “Chronique italiennes”, del comitato di redazione di “Moderni e Antichi” ed è membro dell’Advisory Board della collana pubblicata in Gran Bretagna: “Italian Perspectives”; è stato inoltre responsabile di collana presso l’editore Laterza. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche per le quali ha ricevuto, nel 1979, il premio nazionale “Luigi Russo” per la critica letteraria; nel 1993 il “Premio di Storia Letteraria Natalino Sapegno”; nel 2007 il “Premio Giosue Carducci”. Ha pubblicato anche i romanzi “Papà non era comunista” (Guanda 1996), premio Bellonci per l’inedito 1996, “Il copista” (Sellerio 2000), “Il Maestro dei santi pallidi” (Guanda 2003), premio SuperCampiello 2003; “Il Campiello secondo noi” di Predazzo; finalista al Premio Viareggio 2003; “L’amore in sé” (Guanda 2006), premio Riviera delle Palme-San Benedetto del Tronto 2006, premio Stresa 2006, “Il salto degli Orlandi” (Sellerio 2007), “Voglio una vita come la mia” (Guanda 2008). Nel 1996 con alcuni colleghi ha fondato l’ADI-Associazione degli italianisti italiani, della quale è stato Segretario nazionale dalla fondazione al 2002; da quell’anno è membro del Comitato direttivo. Dall’ADI, nel 1999, è nata l’ADI-Sezione didattica che raggruppa docenti di italiano della scuola. Marco Santagata si è interessato ai problemi della riforma dell’università e della scuola e a questi temi ha dedicato numerosi interventi su quotidiani e riviste (“Corriere della Sera”, “l’Unità”, “il Mulino”, “Technology Review”). Dal 1995 al 2000 è stato Responsabile editoria e comunicazione del CIBIT – Centro interuniversitario Biblioteca italiana telematica; dal ’95 al ’98 membro del Consiglio scientifico e del Comitato di gestione del progetto “Italica, Campus virtuale di lingua e cultura italiana” di RAI-International; dal ’97 al ’99 responsabile del progetto ICoN. Dal 1999 è Presidente del Consorzio ICoN – Italian Culture on the Net (www.italicon.it), al quale aderiscono 24 università italiane.  Nel 1998 ha fatto parte del Gruppo di lavoro del MURST sulla “Formazione aperta e a distanza: università e istruzione superiore”; nel 1998-99 del Gruppo di lavoro Murst “Collaborazione Interuniversitaria”; nel 2000-2001 della Commissione per il riordino dei cicli scolastici del Ministero della Pubblica Istruzione; nel 2001 del Comitato tecnico-Convenzione Miur-Confindustria. Dal 2001 è membro della Commissione Nazionale Italiana dell’UNESCO e, dal 2007 al 2010 è stato membro aggregato della Commissione Nazionale per la Promozione della cultura italiana presso il Ministero degli Affari Esteri. Nel 2003 ha fatto parte del Comitato scientifico del Master in giornalismo “Leonardo Mondadori”; nel 2004 e 2005 della Giuria del “Premio letterario Viareggio/Repaci”. Dal 2004 è Socio corrispondente dell’Accademia toscana di Scienze e lettere “La Colombaria”. Dal 2004 è Direttore del Dipartimento di Studi italianistica dell’Università di Pisa.. Nel febbraio del 2005 l’Università di Pisa gli ha conferito l’Ordine del Cherubino. Dal 2006 è socio ordinario del P:E.N. Club italiano. Dal 2007 membro della giuria del Premio Mondello e presidente della giuria del premio di narrativa “Zocca giovani”. Dal 2010 membro della giuria del Premio Bari “Pinuccio Tatarella” Dal 2010 membro della Consulta scientifica dell’Ente Nazionale Francesco Petrarca Campi di ricerca: Marco Santagata si è occupato soprattutto di lirica italiana con una particolare attenzione per i primi secoli. Numerosi sono i suoi studi dedicati a Francesco Petrarca e al petrarchismo. Altri settori di indagine sono i Canti di Giacomo Leopardi e la poesia italiana fra Otto e Novecento (Pascoli e d’Annunzio).

Il maestro dei Santi Pallidi

Premio Campiello 2003. Tra intrighi di potere, dame languide e perverse, preti divisi fra ascetismo e amore del mondo, si svolge la storia di Cinìn, piccolo bastardo guardiano di mucche che diventerà pittore, il Maestro dei santi pallidi. Sullo sfondo dell'Italia di metà Quattrocento, Marco Santagata ha raccontato il sorgere del talento pittorico di un uomo sempre in fuga e sempre alla ricerca di qualcosa, dando vita a un romanzo a metà tra invenzione e ricostruzione storica.

Guanda

Fondata da Ugo Guanda e attiva a Parma dal 1932, la casa editrice si distinse per la sua linea editoriale originale e innovativa, rispecchiata in un catalogo che offriva al lettore italiano la grande poesia europea e americana, autori cruciali del Novecento, esponenti delle correnti più vive del pensiero moderno. Le caratteristiche di casa editrice sempre attenta ai valori e agli autori più significativi si sono mantenute nel periodo successivo alla scomparsa del fondatore, per riaffermarsi con particolare energia dal 1986, dopo l’acquisizione da parte della Longanesi.

La casa editrice, nel corso degli anni, ha saputo coniugare sapientemente la fedeltà alla tradizione - in particolare per quanto riguarda la poesia - con la vocazione per la scoperta letteraria e il gusto per il nuovo. Dall’esplosione della narrativa latinoamericana all’eccezionale fioritura irlandese, dal nuovo romanzo americano alle voci delle letterature...



30/11/2017

A cena con Simona Lo Jacono
A cena con Simona Lo Jacono
Il Circolo
ore 20.00

Simona Lo jacono vi aspetta nella incantevole sede del "Circolo" di via Garibaldi, dove intratterrà il suo pubblico intervistata da Adriana Ferlazzo sul suo libro,"Il morso", poetico dipinto della Palermo del 1847. Si potrà partecipare alla serata prenotando presso la nostra sede.

>> Continua a leggere...
29/11/2017

Nemiche
Comunitą Ellenica dello Stretto
ore 17.00

Martedì 28 novembre alle ore 17.00, la Libreria Bonanzinga ospiterà nei locali della Comunità Ellenica dello Stretto l'autrice Carla Maria Russo. L'autrice, sugli scaffali delle libreria di tutta Italia con il suo ultimo libro, "Nemiche", verrà intervistata da Patrizia Danzè. Vi aspettiamo numerosi.

>> Continua a leggere...
13/12/2017

A cena con Piercamillo Davigo
Salone della Borsa della Camera di Commercio
ore 20.00

L'ultimo libro di Piercamillo Davigo, "Il sistema della corruzione", al centro di questa originalissima serata, dedicata alla politica, ma anche alla buona cucina. Dopo aver partecipato alla conversazione dell'autore con Lucilla Risicato, gli ospiti, infatti,prenderanno parte ad una vera e propria "cena americana", che promette di essere molto "gustosa". Per prenotare, vi aspettiamo in libreria. Per informazioni, telefonate allo 090/718551.

>> Continua a leggere...
chiudi

>> Powered by Sinergiaweb.it