La creata Antonia

La creata Antonia

Un romanzo storico di ambientazione settecentesca, in una Sicilia barocca e arcaica. Si pensa subito a Marianna Ucria, al Gattopardo, agli Uzeda, invece questo è un libro diverso: la scrittura è più moderna, il linguaggio è composito e la forza delle immagini del barocco si contrappone alla levità di certi tracciati tipici del costume e della cultura dei Lumi. Ecco, dunque, i fasti del palazzo dei Principi di Roccaromana, le sagrestie delle chiese catanesi, l’interno dei conventi dove monache pazze perché ingiustamente rinchiuse si consumano in delitti scellerati, in orribili cupio dissolvi, nei sogni di una libertà che i philosophes hanno promesso nei loro libri proibiti, ma che nella Sicilia ancora medioevale di fine settecento è solo un’utopia di pochi inguaribili sognatori. A queste immagini si contrappongono quelle delle conversazioni dei nobili, dei cicisbei, dei belletti e dei nei, dei banchetti sontuosi, della moda dei capelli à la Brute, delle tunichette trasparenti che le dame prendono dalla moda francese, dei cappelli à la Polonaise, dei musicisti famosi come Cimarosa e Bellini, mentre arriva l’eco delle opere di Mozart e la musica divina di un certo Beethoven. In questo ambiente ricco di suggestioni, si inserisce la storia della serva, la creata Antonia, personaggio femminile con una grande carica metaforica: è una donna, è una trovatella, è il popolo, eppure si trova sulla strada di una famiglia artistocratica di cui sarà involontariamente croce e delizia. Di lei si innamoreranno, in modi diversi, la monaca illuminista Madre Crocifissione di Dio, e suo fratello, il principe Vincenzo di Roccaromana. Le loro vicende si intrecceranno con quelle storiche della rivoluzione partenopea del 1799, viste dall’osservatorio decentrato della lavica Catania. Un romanzo appassionante, ricchissimo di suggestioni, espresso in una lingua che alterna registri dialettali ad un raffinato italiano.

Silvana La Spina

Silvana La Spina è nata a Padova da madre veneta e padre siciliano. Ha pubblicato i romanzi L'ultimo treno da Catania (Bompiani 1992), Quando Marte è in Capricorno (Bompiani 1994), Un inganno dei sensi malizioso (Mondadori 1995), L’amante del Paradiso (Mondadori 1997; Premio Grinzane Cavour), Penelope (La Tartaruga 1998) e il volume di racconti Scirocco e altri racconti (La Tartaruga 1993; Premio Piero Chiara), Morte a Palermo (La Tartaruga 1987, Baldini Castoldi e Dalai 1999), La creata Antonia (Mondadori 2001). Ha collaborato a vari quotidiani.

Mondadori

Mondadori è tra le principali società europee nel settore editoriale: è il maggiore editore di libri e riviste in Italia e il terzo in Francia tra i magazine consumer. L’azienda è attiva, inoltre, nel mercato pubblicitario, digitale, radio, retail e direct marketing.



30/11/2017

A cena con Simona Lo Jacono
A cena con Simona Lo Jacono
Il Circolo
ore 20.00

Simona Lo jacono vi aspetta nella incantevole sede del "Circolo" di via Garibaldi, dove intratterrà il suo pubblico intervistata da Adriana Ferlazzo sul suo libro,"Il morso", poetico dipinto della Palermo del 1847. Si potrà partecipare alla serata prenotando presso la nostra sede.

>> Continua a leggere...
29/11/2017

Nemiche
Comunità Ellenica dello Stretto
ore 17.00

Martedì 28 novembre alle ore 17.00, la Libreria Bonanzinga ospiterà nei locali della Comunità Ellenica dello Stretto l'autrice Carla Maria Russo. L'autrice, sugli scaffali delle libreria di tutta Italia con il suo ultimo libro, "Nemiche", verrà intervistata da Patrizia Danzè. Vi aspettiamo numerosi.

>> Continua a leggere...
13/12/2017

A cena con Piercamillo Davigo
Salone della Borsa della Camera di Commercio
ore 20.00

L'ultimo libro di Piercamillo Davigo, "Il sistema della corruzione", al centro di questa originalissima serata, dedicata alla politica, ma anche alla buona cucina. Dopo aver partecipato alla conversazione dell'autore con Lucilla Risicato, gli ospiti, infatti,prenderanno parte ad una vera e propria "cena americana", che promette di essere molto "gustosa". Per prenotare, vi aspettiamo in libreria. Per informazioni, telefonate allo 090/718551.

>> Continua a leggere...
chiudi

>> Powered by Sinergiaweb.it